Il Carnevale di Venezia

Il Carnevale di Venezia

Il Carnevale di Venezia è uno degli spettacoli più magici che si possano vedere, complice  l’ambientazione quasi surreale, tra canali, calli, ponti, piazze e palazzi in stile barocco sospesi sull’acqua.

Il Carnevale è l’occasione giusta per unire al divertimento la visita ad una delle città più belle al mondo. Certo, non è proprio questo il periodo ideale per visitare chiese e palazzi antichi, tra una folla di costumi e pioggia di coriandoli, ma vi assicuro che l’atmosfera che si respira durante il Carnevale di Venezia merita, almeno per una volta, un viaggio fin qui.

Quest’anno il Carnevale di Venezia si apre sabato 15 febbraio e si conclude il martedì grasso, 4 marzo. Ogni giorno, da mattina a sera, ci sono iniziative e attività: dal pattinaggio sul ghiaccio in Campo San Paolo, alle feste veneziane sull’acqua di Canal Grande e Sestiere di Cannaregio, alle mostre d’arte, dagli spettacoli teatrali, alle fiabe raccontate ai bambini. Ma la grande novità di questa edizione sarà l’apertura al Carnevale da parte dell’Arsenale di Venezia. Ogni sera l’Arsenale, vestito di una nuova e fantastica scenografia realizzata in collaborazione con la Fenice, aprirà le porte alle migliaia di maschere che colorano il Carnevale.  Tra i vari appuntamenti tutti molto belli e soprattutto adatti a grandi e piccini, vi segnalo sabato 15 febbraio alle 18 il grande spettacolo acquatico sulle rive di Cannaregio, che apre questa edizione del Carnevale di Venezia e che prosegue domenica mattina, anche con degustazioni gastronomiche.

Sabato 22 e domenica 23 febbraio sarà la volta del concorso della maschera più bella dalle 10 al Gran Teatro di Piazza San Marco, dove protagonisti sono gli stessi turisti, tra artisti di strada, ballerini che si esibiscono in danze tradizionali e gruppi mascherati.
Lunedì 3 marzo in Piazza San Marco ci sarà il Gran Finale del Premio Speciale Internazionale per la maschera da volto “La Natura Fantastica”, da cui prende il nome questa edizione del Carnevale, che si ispira alla natura e alla fantasia, al regno animale e vegetale.

Da vedere a Venezia
Siete a Venezia, la città delle meraviglie, il museo a cielo aperto sull’acqua, dunque tra maschere e coriandoli, non perdete alcune bellezze davvero uniche. Innanzi tutto Piazza San Marco, il salotto di Venezia, con i suoi porticati e gli storici caffè.
Il Ponte di Rialto è un altro capolavoro, da vedere camminandoci sopra, o da sotto, in una suggestiva passeggiata in gondola. Un altro posto magico è il Ponte dei Sospiri realizzato in pietra d’Istria, così chiamato perché vi passavano i condannati che venivano condotti alle Prigioni nuove. Se amate l’arte, è d’obbligo la tappa alla Galleria dell’Accademia, che ospita grandi capolavori della pittura veneta tra il XIV e il XVIII secolo di artisti di fama mondiale come Tiziano, Tintoretto Bellini e Giorgione. A Cannaregio, dove a Carnevale si svolge lo spettacolo acquatico, visitate anche il Ghetto veneziano con le sue caratteristiche case-torri, le 5 sinagoghe e il Museo ebraico, fondato dalla Comunità Ebraica veneziana nel 1954. 

Da gustare a Venezia
A Carnevale non mancano i tipici dolci del periodo, come le classiche frittelle e i galani (le chiacchiere), ma anche la crema fritta alla veneziana, che si prepara utilizzando crema rappresa tagliata a rombi e poi fritta in olio. Dolci a parte, la cucina veneta offre una varietà di piatti dal sapore forte e deciso, come polenta e osei, vale a dire polenta e uccellini (come le allodole), il fegato alla veneziana, con cipolla e prezzemolo, la faraona al vino rosso.

Tra i vini spiccano il Merlot, il Cabernet Barricato e il Pinot grigio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *