Lecce: terra di cultura e di tradizioni

Lecce: terra di cultura e di tradizioni

Continuiamo il nostro viaggio tra le candidate a Capitale Europea della Cultura per il 2019 e oggi andiamo a Lecce. Il Salento è un luogo magico. Una terra antica, generosa, accogliente, calda come la sua gente. E Lecce è una città meravigliosa, che vanta un ricco patrimonio naturale e culturale.

Molti associano Lecce a belle spiagge e ad acque cristalline. Insomma, ad una vacanza di mare. Ovviamente sì, la bellezza delle spiagge, il colore turchese del mare e la trasparenza dei fondali leccesi sono indiscussi.

Ma Lecce è tanto altro.  La Lecce messapica – i Messapi erano un’antica popolazione vissuta nel Salento intorno all’età del Ferro – ha conosciuto dominazioni romane e greche, poi normanne e infine, un periodo di grande splendore sotto il Regno di Napoli, che ha dato vita a monumenti e architetture noti come barocco leccese, caratterizzato dall’uso della famosa pietra leccese chiamata leccisu. Lecce si può proprio definire la capitale del barocco. Oggi la città conserva queste preziose testimonianze storiche, che potete visitare senza rinunciare al piacere di una vacanza al mare, e al gusto di conoscere la cucina tipica salentina.

Piazza Duomo, la Basilica di Santa Croce, che è una delle massime espressioni dell’arte barocca, e l’Anfiteatro romano, in pieno centro cittadino, sono tra i più bei capolavori architettonici di questa località balneare.

Proprio a due passi dall’anfiteatro c’è la bellissima Piazza Sant’Oronzo con la statua del santo Patrono che, secondo la leggenda, è divenuto Patrono dopo che salvò Lecce dalla pestilenza nel XVII secolo. Ancora più antiche sono le origini di alcuni ritrovamenti archeologici che risalgono al periodo messapico, come la cinta muraria nell’area dell’Arco di Trionfo (Porta Napoli per i leccesi, poiché era l’antico passaggio per raggiungere la città meridionale). In alcuni punti all’interno della cinta muraria sono state rinvenute alcune necropoli e antichi luoghi di culto.

Infine, vi segnaliamo a Lecce 2 musei dove ammirare preziose testimonianze di una storia antica: il Museo Provinciale Sigismondo Castromediano, che conserva oggetti del periodo messapico, come vasi in terracotta e bronzo, e culture di epoca romana.
L’altro è il Museo delle Arti e delle Tradizioni Popolari del Salento, all’interno dell’Abbazia di Cerrate, che custodisce antichi ambienti, arredi e utensili della civiltà contadina locale.

Girando per la città avrete sicuramente modo di scoprire le botteghe di artigianato artistico con le tipiche lavorazioni salentine: ceramiche, oggetti in ferro battuto e rame, in cartapesta come le statue sacre, manufatti in terracotta come i tipici fischietti, i vasi e le statuette del presepe. Allora cosa aspettate, venite in vacanza a Lecce. Ogni stagione è buona per scoprire i suoi tesori d’arte e le antiche tradizioni salentine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *